Con ocasión de la edición 2013 del evento “Navidades del mundo”, la ciudad de Rovereto (provincia de Trento) cuenta este año con España como país invitado. Así a través de varias actuaciones los grupos invitados harán revivir la atmósfera navideña de la península ibérica. Y todo absolutamente gratis.
Ya en el puente de la Inmaculada pudimos ver a la Banda de Gaitas de Forcarei (Galicia) y para el fin de semana esperamos el espectáculo “Zambombas jerezanas” de la Asociación Flamenca Miel y Limón y los villancicos flamencos de la Peña Andaluza (sí, sí, aquí tenemos una peña andaluza)
www.penaandaluza.it

Y además:
“Viaje a la arqueología de España”, promovido por la Fundación Museo Civico de Rovereto. Ciclo de proyecciones en el Palazzo Alberti Poja, de martes a domingo a las 15 h. Hasta el 6 de enero.
¡Hala, a españolizar a todos!

IT
A Rovereto Natale dal sapore spagnolo
In occasione dell’edizione 2013 del “Natale dei Popoli” a Rovereto, la Spagna è il Paese ospite di quest’anno. Così, grazie alle varie esibizioni dei gruppi invitati, faranno rivivere le atmosfere natalizie della penisola iberica. Nel ponte dell’Immacolata abbiamo già visto la Banda di zampogne di Forcarei (Galizia) e questo fine-settimana aspettiamo le canzoni di Natale in stile flamenco dell’Associazione Miel y Limón e la Peña Andalusa. E tutto quanto assolutamente gratis.
Dai, spagnolizziamoci tutti!

Nota di redazione del giornale “L’Adigetto”:
La delegazione di Forcarei è giunta in Trentino venerdì sera, guidata dal sindaco Belén Cachafeiro Anta e, dopo aver incontrato l’Amministrazione di Rovereto, ha dato il via ad uno dei momenti più emozionanti del Natale dei Popoli. La Banda de Gaitas de Forcarei ha percorso le vie del centro coinvolgendo la città attraverso il suono delle cornamuse tipiche di questo comune galiziano.
Ambasciatori nel mondo di questa tradizione sono i 38 musicisti di età compresa tra i 16 e i 40 anni che formano la Banda de Gaitas, un gruppo alla ricerca della perfezione armonica, con un punto di riferimento immortale che è quello di un passato contadino e un modo di intendere e praticare la musica che viene dal cuore. La loro partecipazione al Natale dei Popoli roveretano rappresenta una sorta di gemellaggio tra il folklore italiano e le melodie dei Villancicos.

Dopo gli incontri e le esibizioni del fine settimana appena conclusosi, gli appuntamenti alla scoperta delle tradizioni spagnole non si fermano. Alcuni esempi:
• Viaggio nell’archeologia della Spagna promosso dalla Fondazione Museo Civico di Rovereto. Ciclo di proiezioni a Palazzo Alberti Poja dal martedì alla domenica alle ore 15.00. Fino al 6 gennaio.
• Zambombas Jerezanas. Venerdì 13 dicembre, ore 16.30 – 18.30 in Centro Storico. Un pomeriggio con la musica itinerante dell’Asociación Flamenco Miel y Limón che propone un vasto e coinvolgente repertorio musicale dedicato alla dolcezza dei Villancicos, i canti della tradizione popolare spagnola che da generazioni accompagnano l’attesa del Natale.
• A Belén, a Belén. Sabato 14 dicembre, ore 16 in Piazza Loreto. L’Asociación Flamenco Miel y Limón con il Coro de Villancicos propone un repertorio contenente molti tra i più noti e popolari brani e canti del periodo natalizio della tradizione gitano-andalusa. Ad accompagnare il coro in costume tradizionale gli strumenti tipici e i balli tradizionali e folkloristici.
• I Villancicos flamencos, Domenica 15 dicembre, ore 16, Piazza Loreto. I Villancicos, le canzoni popolari del Natale cantate secondo la tradizione delle famiglie nel sud della Spagna, in Andalucia, vengono riproposte a Rovereto nel momento in cui tutti i cuori del mondo si uniscono in un unico Natale. Sul palco al “cante y guitarra” Cristiano Costanzo e il “cuadro” della Peña Andaluza con Adriana Grasselli e Mariella di Gregorio.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.